I volti rappresentano una memoria neutrale, libera da ogni sopruso e pregiudizio